Motor Bike Expo 2020 ha tagliato il traguardo con i padiglioni colmi di visitatori

0

Nonostante la pioggia di sabato mattina, si conferma il grande successo di presenze fatto registrare nel 2019, un risultato che premia la formula pensata per gli appassionati

Produzione di serie, universo custom, mondo racing, turismo su due ruote, scuole guida in moto, incontri tra gli studenti e le aziende e gli show all’aperto, tutto in un quadro perfetta-mente equilibrato.

Per quattro giorni Verona capitale mondiale del motociclismo Motor Bike Expo 2020 taglia il traguardo di un successo annunciato, nei bike show si impongono Vallese Garage e Radikal Chopper.

I VINCITORI DEI BIKE SHOW

Ha cominciato Metzeler assegnando il Metzeler Award MBE 2020 alla streetfighter “Labirinto Mentale” dell’officina laziale ED Special, realizzata su base Harley-Davidson Night Rod Special.

Pipeburn ha scelto la Norvin realizzata da Stile Italiano. Iron Trader News e Buffalo Chips hanno premiato BMW K100 di Bottega Bastarda. Il digger psichedelico anni Settanta firmato Hillside Classics è premiato dalla russa Polina Krasnova di Bikers In-sider.

Ancora un riconoscimento per la “Ad Maiora” di Andrea Radaelli di Radikal Chopper, stavolta dalla rivista tedesca Custombike. Il magazine americano Easyriders, che a Verona ha festeggiato 50 anni, ha assegnato la sua preferenza alla “Blue Godzilla” di Danny Schneider di Hard Nine Choppers.

Il giapponese Vibes ha scelto una special di chiaro gusto orientale: si tratta di “The Blizzard”, realizzata da Boman Kustom Bike su Harley-Davidson Shovelhead 1200.

 

 

 

Maggiori info su: motorbikeexpo.it

Leggi anche: Motor Bike Expo 2020

RISPONDI

dodici − 2 =