Aprilia Tuareg 660 domina nel Campionato Motorally

0

Clamoroso esordio della Aprilia Tuareg 660 che domina nel Campionato Italiano Motorally e Raid TT

In sella alla bicilindrica di noale Jacopo Cerutti è imprendibile e centra una fantastica tripletta, Aprilia Tuareg 660 vince subito anche nel neonato campionato italiano gpx

Parte sotto i migliori auspici il nuovissimo progetto di Aprilia Racing mirato a riportare il marchio Aprilia nei grandi rally raid: all’esordio in sella alla Aprilia Tuareg 660 Jacopo Cerutti ha dominato tutte e tre le giornate di gara che includevano le prime due prove del Campionato Italiano Motorally e la prima prova del Tricolore Raid TT, disputate questo fine settimana a Riotorto, in provincia di Livorno.

L’accoppiata Tuareg 660 – Cerutti non ha avuto rivali nell’ambito della categoria G-1000, riservata alle pluricilindriche oltre 600 cc. Dopo aver chiuso davanti a tutti la giornata del venerdì, valida per il Campionato Italiano Raid TT, il forte pilota comasco ha stupito tutti con una perentoria doppietta nel prestigioso Tricolore Motorally sfoderando prestazioni straordinarie, tanto da arrivare a contendere la vittoria assoluta alle ben più leggere monocilindriche specialistiche da enduro. Cerutti ha infatti chiuso la prova del sabato in seconda posizione assoluta – a soli 25” da un successo che sarebbe stato senza precedenti per una moto bicilindrica – e quella della domenica al quinto posto assoluto. Una performance che è testimonianza delle ottime doti fuoristradistiche di base di Tuareg 660, oltre che del grande lavoro compiuto da Aprilia Racing e GCorse.

Anche la seconda Tuareg 660 di Aprilia Racing, affidata a Francesco Montanari, è stata protagonista con un terzo posto nel Raid TT del venerdì, podio replicato il giorno successivo nella prima prova dell’Italiano Motorally. Montanari ha poi chiuso la giornata di domenica al settimo posto, complice una penalità.

Jacopo Cerutti
“Sono contentissimo, non mi aspettavo di essere subito così in alto! Per me è un grande orgoglio essere riuscito a vincere all’esordio sulla Tuareg. Eravamo consapevoli di essere competitivi e mi aspettavo di potermi giocare la vittoria nel confronto con le altre bicilindriche, ma arrivare addirittura a impensierire le moto da enduro specialistiche è stata una grande sorpresa. Abbiamo vinto sfiorando addirittura il colpaccio della classifica assoluta e questa è una chiara dimostrazione del potenziale della moto, che è altissimo. La Tuareg 660 è molto maneggevole e si guida veramente bene nel misto stretto, e questa sua caratteristica mi ha aiutato tanto nelle prove speciali, molto tecniche, che abbiamo affrontato nel weekend. Dovremo lavorare in vista delle gare con percorsi più scorrevoli, ma sappiamo già come intervenire per essere performanti anche sul veloce. Gareggiare ci aiuta a capire su quali aspetti concentrarci per progredire ancora in vista dei nostri impegni futuri, il lavoro di sviluppo è appena iniziato!”.

Jacopo Cerutti

Francesco Montanari
“Sono soddisfatto perché sono partito subito bene, con un terzo posto al venerdì, e un altro terzo nella prima prova del Motorally, sabato, nonostante qualche errore di lettura del roadbook. Domenica, nella seconda prova, ho perso un po’ di tempo a causa di una scivolata, ma la cosa più importante è che ho vissuto un fine settimana in crescendo. Abbiamo lavorato bene facendo alcune modifiche alle sospensioni e ora il mio feeling con la moto è ottimo. Mi sono davvero divertito a guidare, sento che posso forzare quando è necessario e Jacopo ha dimostrato che il potenziale è altissimo. Essere in squadra con lui è uno stimolo pazzesco, non vedo l’ora di affrontare il prossimo appuntamento per provare a stare ancora più in alto!”.

Francesco Montanari

Sviluppata da Aprilia Racing con la collaborazione tecnica di GCorse dei fratelli Gianfranco e Vittoriano Guareschi, la versione da competizione della Aprilia Tuareg 660 è equipaggiata con sospensioni Öhlins by Andreani, scarico completo in titanio SC Project e filtro aria specifico Sprint Filter. Preziosissima la collaborazione con Metzeler, che guarda con sempre più interesse al mondo delle adventure bicilindriche e ha scelto Aprilia per sviluppare i prodotti per un futuro impiego nei rally raid. A Riotorto, Tuareg 660 ha vinto montando pneumatici Metzeler Karoo specifici per un utilizzo nelle competizioni raid e motorally.

Subito al vertice anche nel Campionato GPX
A Riotorto l’Aprilia Tuareg 660 si è rivelata subito grande protagonista anche nel neonato Campionato Italiano GPX, un format di rally con navigazione semplificata – tramite tracce GPS – nato quest’anno per rendere accessibile la disciplina ai tanti appassionati della guida in fuoristrada. Al via con una Tuareg 660 sostanzialmente di serie, equipaggiata soltanto con le minime modifiche necessarie ad affrontare una competizione, Paolo Pettinari ha centrato la vittoria nella seconda delle tre prove in programma nel weekend toscano.
Un altro successo che dimostra quanto la Tuareg 660 rappresenti di fatto il nuovo riferimento tra le adventure bicilindriche per tutti gli appassionati alla ricerca di una moto con la quale approcciarsi alle competizioni off road nella maniera più facile e divertente.
Proprio per questo motivo, Aprilia sarà presente sui campi di gara dell’Italiano Motorally con una propria struttura, per fornire supporto a tutti coloro che intendono partecipare al campionato GPX in sella a Tuareg 660.

RISPONDI

sette + diciannove =