APRILIA TUAREG 660 | Nata per esplorare

0

TUAREG 660 È PROGETTATA PER RESISTERE ALLA GUIDA OFF-ROAD PI DIFFICILE GARANTENDO COMFORT TOURING E PIACERE DI GUIDA, PRESTAZIONI OFFROAD, CARATTERISTICHE TECNICHE SU ASFALTO ED ELETTRONICA BEST-IN-CLASS, TUAREG ALZA L’ARMAMENTO NELLA CATEGORIA ADVENTURE

La piattaforma 660 rappresenta l’inizio di una nuova era per Aprilia. Quello definito da moto leggere e performanti, dal design accattivante e dal contenuto tecnologico unico e inequivocabilmente premium. È la risposta di Aprilia alla richiesta della nuova generazione di veicoli facili e divertenti, capaci di emozionare tanto nel commuting quotidiano quanto nelle corse dinamiche. Il risultato è una gamma di moto di media cilindrata che introducono una nuova concezione di sportività, in linea con le aspettative di un mercato più giovane e consapevole. Sulla scia delle apprezzatissime RS 660 e Tuono 660, dedicate alla guida sportiva da strada, questa è una vera moto da fuoristrada. Porta un nome introdotto da Aprilia nel 1985, divenuto poi leggendario, un nome così evocativo da far capire di cosa si tratta.

Tuareg 660 è stato progettato, sviluppato e costruito per essere la migliore combinazione tra moto enduro monocilindriche e moto adventure di media cilindrata. Due mondi opposti – fino ad ora. Tuareg 660 alza l’asticella per l’avventura fuoristrada in bicicletta. Ma allo stesso tempo mette al centro della scena il suo supremo spirito viaggiante grazie alle sue impeccabili prestazioni su asfalto, al suo contenuto tecnico premium,

Lo stile: un perfetto esempio di design funzionale

Il design del Tuareg 660 è il risultato del lavoro svolto dal PADC (Piaggio Advanced Design Center), l’avamposto dello stile del Gruppo Piaggio a Pasadena, in California.

Ha tratto ispirazione dal mondo outdoor e dai capi tecnici utilizzati nelle attività avventurose: capi altamente funzionali che fanno dell’elemento tecnico la fonte della loro bellezza. Allo stesso modo, il design di Aprilia Tuareg 660 trasmette l’idea di un veicolo pronto a soddisfare qualsiasi esigenza, sviluppato con un’attenzione costante alla funzionalità. La grafica e il logo della versione Indaco Tagelmust, invece, sono un chiaro omaggio alla Tuareg 600 Wind del 1988.

Ergonomia e guida: una vera Aprilia

Definire l’ergonomia è stata una delle sfide di sviluppo più complesse, dato l’obiettivo primario di Tuareg 660 di rappresentare la migliore combinazione possibile di due mondi distinti: il mondo dell’enduro monocilindrico e il mondo delle moto d’avventura. La configurazione parallela del bicilindrico di Aprilia ha permesso ai progettisti di mantenere un’altezza della sella da terra contenuta e di realizzare un arco di cavallo molto più basso, facilitando l’avvicinamento a terra di piloti di qualsiasi statura.

La posizione di guida rende il viaggio ancora più piacevole, con le gambe solo leggermente flesse e la schiena che assume una postura eretta ed estesa; l’ampio e alto manubrio conico in alluminio permette un controllo ottimale dell’avantreno, regalando al pilota le magnifiche sensazioni di maneggevolezza e feeling tipiche di tutte le architetture ciclistiche Aprilia.

Architettura del telaio: Aprilia alza ancora l’asticella

Le architetture dei telai Aprilia sono da sempre riconosciute come le migliori al mondo per l’efficacia nella guida sportiva e in particolare per il feeling unico e inconfondibile della ruota anteriore che forniscono. Sono il risultato di una cultura progettuale e costruttiva derivata direttamente dall’esperienza di Aprilia Racing che ha già fruttato 54 titoli mondiali. L’architettura del telaio Tuareg 660, come già accade con i suoi fratelli moto da strada, mira ad alzare l’asticella della categoria, sia su strada che fuoristrada. Tutto è ovviamente molto diverso da RS e Tuono dato che è stato progettato per un uso “heavy duty”, ovvero per la guida fuoristrada impegnativa, con la notevole capacità di carico come fattore aggiuntivo.

Il telaio è una nuova struttura in tubi d’acciaio ad alta resistenza e piastre pressofuse; il controtelaio è saldato al telaio in modo da ottenere una struttura veramente solida in grado di sopportare carichi fino a 210 kg, soddisfacendo qualsiasi esigenza di carico quando si viaggia con valigie e passeggero a bordo.

Il pacchetto APRC su Tuareg 660, sviluppato appositamente per questo modello, comprende:

  • ATC: Aprilia Traction Control , controllo di trazione regolabile su 4 livelli o disabilitato, caratterizzato da logiche e funzionamento finemente calibrati e performanti.
  • ACC: Aprilia Cruise Control, per mantenere la velocità impostata senza toccare il comando dell’acceleratore, estremamente comodo in viaggio.
  • AEB: Aprilia Engine Brake, sistema per il controllo del freno motore alla chiusura del gas regolabile su 3 livelli.
  • AEM: Aprilia Engine Map, 3 diverse mappature disponibili per cambiare il carattere del motore e il modo in cui eroga potenza. Ciò non modifica la potenza massima erogata.

Il vasto catalogo di accessori dedicato al Tuareg 660 comprende anche AQS: Aprilia Quick Shift , il cambio elettronico che permette cambiate molto rapide senza chiudere il gas o usare la frizione. È inoltre dotato della funzione downshift , per consentire la scalata senza frizione.

Dei quattro Riding Mode, due sono dedicati alla guida su strada, uno è specifico per la guida fuoristrada e uno è completamente personalizzabile:

Urban , per la guida di tutti i giorni, calibrata pensando alla sicurezza; L’ABS è attivo su entrambi i canali;

Esplora , per un’emozionante pedalata on the road, calibrata per farti godere appieno del percorso. L’ABS è attivo su entrambi i canali.

Offroad , specifico per la guida fuoristrada, con minimo controllo di trazione e livelli di freno motore. Questa mappatura del motore è la più gestibile in termini di erogazione di potenza. L’ABS è disabilitato sul freno posteriore e può essere disabilitato anche sul freno anteriore.

Individual , che permette di personalizzare completamente i comandi elettronici.

La gestione dei settaggi dell’elettronica è facilitata dai comandi al manubrio del tutto intuitivi: quello di sinistra permette di regolare rapidamente il controllo di trazione e il cruise control (oltre alle altre funzioni); quello di destra permette di selezionare velocemente la modalità di guida desiderata.

Il quadro strumenti TFT digitale a colori da 5 pollici offre una perfetta visualizzazione dei vari parametri ed è dotato di un sensore crepuscolare che regola la luminosità in base alle condizioni di illuminazione ambientale. 

Carattere e prestazioni del bicilindrico Aprilia da 80 CV

Il modernissimo bicilindrico 660, base della nuova famiglia Aprilia, è stato progettato per equipaggiare una gamma di moto destinate a svariati utilizzi: la versatilità era uno degli obiettivi progettuali, insieme a prestazioni e peso ridotto. Questo è stato uno dei motivi della decisione di realizzare un bicilindrico rivolto in avanti , un’unità di ultima generazione estremamente compatta derivata dalla sponda anteriore del V4 da 1100 cc, da cui trae concetti e misure, e omologata Euro 5. Questa configurazione si distingue per le dimensioni compatte e il peso contenuto ; un motore dagli ingombri orizzontali e laterali ridotti consente una grande libertà progettuale, sia per quanto riguarda la disposizione degli organi fondamentali quali aspirazione e scarico, sia per l’architettura della ciclistica, poiché ben si adatta a diversi tipi di strutture.

Il nuovo bicilindrico Aprilia è il risultato dell’esperienza maturata dal motore ultrapotente che equipaggia la RSV4; beneficia quindi di una base estremamente performante e collaudata: dalla V4 derivano la testa, la camera di combustione, i condotti, i cilindri ei pistoni. Anche l’ alesaggio è di 81 mm , come nel V4 da 1099 cc, mentre la corsa è di 63,9 mm. La scelta di utilizzare la tecnologia V4 garantisce prestazioni eccezionali, soprattutto se si considera l’elevata velocità di corsa del pistone rispetto alla cilindrata reale. Naturalmente, tutti i componenti del motore, compresi gli stampi e gli stampi, sono stati progettati e sviluppati appositamente per le unità 660.

Versioni e colori

Aprilia è stata la prima a rompere con i tradizionali schemi cromatici in cui il mondo delle moto era rimasto intrappolato per decenni, introducendo già negli anni ’90 colorazioni fantastiche e all’avanguardia. In omaggio a questa tradizione e per distinguersi appieno dal punto di vista visivo, la gamma di colori Aprilia Tuareg 660 comprende la versione Acid Gold . Già introdotta con successo su RS e Tuono, questa opzione evidenzia al meglio il design innovativo di Tuareg 660.

Aprilia Tuareg 660 è disponibile anche nella versione Martian Red , con i toni dominanti del nero e del rosso, colori che fanno parte del patrimonio sportivo di Aprilia. La terza grafica si chiama Indaco Tagelmust ed è la più iconica, esplicitamente ispirata alla combinazione di colori della Tuareg Wind 600 del 1988.

La potenza di Aprilia Tuareg 660 può essere ridotta a 35 kW , ideale per neopatentati ma con tutte le altre caratteristiche tecniche invariate.

RISPONDI

diciotto − sette =