Transcaucasica 2017: un viaggio nella storia e nel tempo

0

Mototouring, tour operator & motorcycle rental di Milano, organizza Transcaucasica 2017 Ancona – Teheran, da sabato 17 giugno a domenica 2 luglio. Uno speciale itinerario che permette di osservare i vari aspetti di una Turchia diversa, soprattutto quella della costa del Mar Nero. A questa parte del viaggio è stato dedicato anche un giorno di sosta ad Istanbul.

Un viaggio che inizia entrando nella regione del Caucaso, dedicandogli il tempo e le soste necessarie per approfondire la conoscenza di questa zona che è lo scopo principale di questo itinerario. Monasteri solitari e cattedrali solenni, valli incantate e montagne aspre, oltre che alla millenaria cultura dei luoghi e delle genti, saranno i protagonisti nei giorni di permanenza.
Anche qui sono stati dedicati due giorni di sosta nelle città di maggiore interesse: Tbilisi e Yerevan.
La meta finale è l’Iran, destinazione logistica di questo viaggio, con sosta di quattro giorni, sufficienti ad aprire le porte ad un nuovo mondo e a stimoli per futuri viaggi.
Le cene sono state tenute volutamente libere, al fine di poter scegliere di volta in volta un locale diverso dove cenare che non sia il solito hotel dove si pernotta, sarà un’occasione per uscire e scoprire l’aspetto notturno, e non solo, del luogo dove si pernotta.

Itinerario Transcaucasica 2017

1 giorno – sabato – Ancona
Ritrovo al porto di Ancona e imbarco previsto nel pomeriggio. Cena e pernottamento a bordo.

2 giorno – domenica – Igoumenitsa – Kavala – km 460
Sbarco nel porto di Igoumenitsa in mattinata e direzione est verso Salonicco. In questa giornata si cercherà di percorrere più km possibili in maniera di avvicinarsi ad Istanbul.

3 giorno – lunedì – Kavala – Istanbul – km 450
La partenza di buon mattino porterà in frontiera e poi ad attraversare. Giornata di lungo trasferimento con attraversamento della frontiera tra Grecia e Turchia.

4 giorno – martedì – Istanbul
Giornata di sosta e visita ad Istanbul da sempre crocevia e punto di collegamento tra Oriente ed Occidente.

5 giorno – mercoledì – Istanbul – Samsun – km 740
La partenza di buon mattino per uscire da Istanbul prima che il traffico si faccia intenso, per proseguire lungo un itinerario che porterà a pernottare sulla costa del Mar Nero. Una giornata di puro trasferimento prima di riprendere il normale andamento di viaggio.

6 giorno – giovedì – Samsun – Trabzon – km 420
Costeggiando il Mar Nero all’ombra di montagne frastagliate, ricoperte da verdi foreste che cadono a strapiombo sul mare per osservare le piantagioni di tè ricavate in ogni piccolo anfratto. Arrivati a Trabzon una deviazione di 40 km porterà alla scoperta del meraviglioso Monastero di Sumela avvinghiato ad una parete di roccia.

7 giorno – venerdì – Trabzon – Kutaisi – km 350
Al posto di frontiera di Hopa in meno di 2 ore si entrerà in Georgia, per giungere finalmente nel Caucaso. A darci il benvenuto il caratteristico alfabeto e l’umile stile di vita georgiano in una delle regioni più povere ma dignitose del paese. Sosta a Batumi per una rapida visita alla fortezza degli Argonauti quindi arrivati a destinazione visita alla Cattedrale di Bagrati.

8 giorno – sabato – Kutaisi – Tbilisi – km 240
Partenza verso la capitale georgiana con soste presso Gori, paese natale di Iosif Stalin e la Chiesa di Jvari, appollaiata su di un monte e a guardia del fiume che passa nella valle sottostante. Cuore spirituale del paese e splendido esempio di architettura cristiana.

9 giorno – domenica – Tbilisi
Intera giornata dedicata alla visita della città. A spasso per i caratteristici vicoli della città vecchia sbirceremo tra le antiche chiese e le terme sulfuree passando dalla Fortezza di Narikala e Kartlis Deda.

10 giorno – lunedì – Tbilisi – Yerevan – km 320
Destinazione sud, verso l’Armenia. Pochi minuti ed attraversamento il confine, con sosta prima di arrivare alla capitale per dedicare una visita ai due monasteri di Sanahin e Hagpat. Sosta anche al mistico Lago Sevan prima di giungere alla capitale armena.

11 giorno – martedì – Yerevan
Giornata dedicata alla visita della città; il memoriale del genocidio e Piazza della Repubblica arrivando fino in cima alla Scalinata della Cascata per osservare la città dall’alto.

12 giorno – mercoledì – Yerevan – Kapan – km 320
Un magnifico giorno in direzione sud verso la frontiera iraniana per scoprire il Monastero di Tatev nella Gola del Vorontan. Passando in un esile striscia di terra incastrata tra il Karabakh ed il Naxcivan con visita a questo sito tutelato dall’UNESCO.

13 giorno – giovedì – Kapan – Tabriz – km 220
Giornata con un breve tragitto ma che prevede l’attraversamento della frontiera con l’Iran. Attraversato il confine si arriva in uno scenario completamente differente, immersi nella profonda Valle dell’Aras. Si giunge a destinazione con ancora tempo a disposizione per visitare il bazar di Tabriz, uno dei più grandi del mondo.

14 giorno – venerdì – Tabriz – Qazvin – km 470
Si prosegue verso Sud facendo sosta a Zanjan, famosa per la produzione di coltelli e le sale da te per poi proseguire verso la destinazione finale: Qazvin, rinomata per l’uva senza semi ed i tappeti.

15 giorno – sabato – Qazvin – Teheran – km 260
Ultimo giorno di viaggio ma non per questo privo di interesse, lungo il percorso sosta a Hojaib per la visita del suo spettacolare caravanserraglio. Arrivo nel primo pomeriggio a Teheran.

16 giorno – domenica – Teheran
Consegna delle moto presso il luogo dove saranno caricate poi volo di rientro verso l’Italia.

Il viaggio in cifre
Giorni effettivi di viaggio: 15
Totale km circa 4.300
Media giornaliera di 390 km/giorno nelle giornate di trasferimento
3 giornate intere di sosta nelle città più interessanti del tragitto
1 passaggio in traghetto
Date di svolgimento: da sabato 17 giugno a domenica 2 luglio

Per informazioni e prenotazioni: Mototouring Milano

 

RISPONDI

3 × 5 =