Suzuki GSX-8S arriva nelle concessionarie

0

La nuova street fighter Suzuki GSX-8S arriva nelle concessionarie

Da metà aprile sarà possibile acquistare la Suzuki GSX-8S presso le concessionarie di Hamamatsu.

– La GSX-8S è sviluppata sulla base di una piattaforma innovativa, che ha come elemento principale un nuovo motore bicilindrico parallelo con manovellismo a 270° dal rendimento ottimale.

– La GSX-8S è caratterizzata da un comportamento esemplare, che mette a proprio agio i neofiti ed appaga gli utenti più esperti, combinando agilità e precisione di guida.

– La Suzuki GSX-8S ha una dotazione tecnica di prim’ordine ed è disponibile in tre colorazioni – Blu Sydney, Bianco Oslo e Nero Dubai – al prezzo di 8.900 Euro

La GSX-8S ricopre un ruolo strategico per Suzuki, perché entra in uno dei segmenti più importanti e vivaci del mercato, quello delle naked di media cilindrata. La GSX-8S si pone a metà tra l’intramontabile SV650 e le grintose GSX-S950 e GSX-S1000, con le quali mostra un certo family feeling a livello estetico.

La nuova street fighter segna un’evoluzione dei più recenti stilemi di Hamamatsu e adotta sovrastrutture essenziali. Il cupolino appuntito, con fari sovrapposti, luci di posizione e frecce tutti a LED*, insieme al serbatoio da 14 litri e ai convogliatori laterali, si contrappone al codino minimalista e al terminale di scarico corto e compatto.

Il motore, leggero e compatto, è un bicilindrico parallelo da 776 cm3 con distribuzione bialbero DOHC a quattro valvole per cilindro. I tecnici hanno scelto una configurazione che riesce ad abbinare un tiro generoso sin dai bassi regimi e tanta vivacità in allungo a una straordinaria efficienza. La coppia massima è di 78 Nm a 6.800 giri/min, mentre il picco di potenza è di 61 kW (83 cv) a 8.500 giri/min, con un consumo di 4,2 l/100 km nel ciclo misto WMTC. La moto è disponibile anche in versione depotenziata da 35 kW (48 cv) per i titolari di patente A2.

Quanto alla ciclistica, i progettisti hanno optato per misure leggermente più generose rispetto a quelle medie della categoria, con un interasse di 1.465 mm. Ciò permette alla Suzuki GSX-8S di offrire un’ottima abitabilità, con una perfetta triangolazione tra manubrio, pedane e sella. La seduta è a 810 mm da terra e, complici i fianchi snelli della moto, permette a tutti di poggiare bene i piedi a terra.

La solida forcella è a steli rovesciati da 43 mm, mentre il mono posteriore è regolabile nel precarico ed è comandato da un leveraggio di tipo progressivo collegato ad un pregevole forcellone in alluminio. Le ruote sono in lega da 17 pollici e montano pneumatici Dunlop RoadSport 2 nelle classiche misure 120/70 e 180/55.

L’impianto frenate conta su due dischi anteriori flottanti da 310 mm con pinze a quattro pistoncini ad attacco radiale, coadiuvati da un disco posteriore da 240 mm.

RISPONDI

6 + otto =