MIVV per HUSQVARNA 701 Enduro/Supermono

0

Lo scarico off-road di MIVV per HUSQVARNA 701 Enduro/Supermono

Si chiama STR-1. Il produttore l’ha “ottimizzato” sul grosso monocilindrico che spinge le due versioni 701 (2021>2023) di questa svedese. Lo scarico di MIVV è omologato Euro5, offre un incremento di coppia e potenza degno di nota, un sound gratificante e una ricercata compattezza. Tre le versioni disponibili.

 

Tutti sono concordi nel dichiarare quanto siano divertenti da guidare le due Husqvarna 701. Piace la ciclistica, l’assetto in sella (l’Enduro per la verità è un po’ altina), la facilità di guida, il tiro del motore, la leggerezza (146 kg a secco)… Poi arrivano le proposte tecniche del mercato aftermarket e la voglia di personalizzazione si insinua, a partire spesso dal terminale di scarico. MIVV arriva ai possessori della tassellata e della stradale con una proposta interessante, che fa leva sullo scarico STR-1. Il componente si monta direttamente (Slip-On) al posto di quello di serie, occupa meno spazio, è più leggero di quest’ultimo e regala un sound grintoso (ascoltalo nel video comparativo presente sul sito di MIVV).

La descrizione tecnica dell’STR-1… per chi è interessato a saperne di più

Il terminale STR-1 mostra un layout studiato per adattarsi agli spazi disponibili su moto da enduro e garantisce prestazioni sull’intero range di erogazione del motore.

Le versioni disponibili sono due: Acciaio Inox aisi 304 e Titanio con fondello e braccio di supporto in carbonio twill 3k… che diventano tre per le 701: in esclusiva il terminale è infatti disponibile anche in Inox Nero.

L’STR-1 è dotato di uno speciale dB-Killer sviluppato per ridurre il rumore senza penalizzare le performance. A livello costruttivo citiamo anche la dotazione di materiali fonoassorbenti di ultima generazione (facilmente sostituibili) che consentono di rispettare i sempre più stringenti limiti di rumore, imposti dai regolamenti nazionali e internazionali per le competizioni off-road.

Sempre lo scarico STR-1 non richiede la rimappatura: lo sviluppo del prodotto è stato portato a termine senza fare modifiche all’elettronica. Basta sostituirlo al terminale di serie e il gioco è fatto.

Per essere in regola con l’omologazione Euro5, oltre al terminale occorre acquistare il catalizzatore MIVV ACC.041.A1. Questo componente è metallico e studiato per ottenere un adeguato abbattimento dei gas inquinanti.

Per la 701 MIVV produce anche un collettore racing in inox, destinato a chi intende utilizzare la moto in pista o su percorsi chiusi. E’ costruito in acciaio inox 304 e propone diametri che garantiscono prestazioni da competizione.

Il collettore adotta la posizione standard, può essere utilizzato sia con il terminale MIVV STR-1 sia con il silenziatore originale, è previsto di attacco sonda lambda per un eventuale intervento sull’elettronica e non prevede l’uso di catalizzatore.

Questo tipo di allestimento rispetta le regole legate alle competizioni off-road ma non consente l’uso della moto su strada in quanto non allineato con la Euro5.

I VANTAGGI DI QUESTO SCARICO

(I valori  sono rilevati alla ruota con banco a rulli)

+ 4,30 CV max a 8.000 giri e + 4,20 Nm max a 6.700 giri.

L’incremento è ben consolidato lungo tutto l’arco di erogazione del motore, salendo in modo deciso dai bassi regimi e rimanendo costante fino ai 9.000 giri, come mostra il grafico DYNOCHART (disponibile sul sito web di MIVV alla pagina dedicata all’allestimento di cui stiamo parlando).

Un altro vantaggio riguarda la riduzione del peso, indicata in – 2,20 Kg.

PREZZI AL PUBBLICO STR-1

Inox Nero 549,00 euro; Titanio 597,00 euro; Inox natural 500,00 euro.

Altri componenti:

Catalizzatore MIVV ACC.041.A1, 141,50 euro.

Collettore Racing in Inox, 463,00 euro.

RISPONDI

diciassette + 2 =